giovedì 21 Gennaio 2021

Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori. Ed è solo il primo passo
P

Oggi è un giorno importante perché entra in vigore una delle misure più significative che il governo ha adottato con la scorsa legge di Bilancio. Da questo mese 16 milioni di lavoratori avranno una busta paga più pesante, perché con la riduzione del cuneo fiscale lo stipendio netto aumenterà. Soprattutto per 4 milioni e 300mila lavoratori che fino ad ora non prendevano il bonus degli 80 euro e che avranno da 80 a 100 euro netti ogni mese.

E poi tutti gli oltre 11 milioni di lavoratori, che già percepiscono il bonus degli 80 euro, arriveranno a 100 euro netti, compresi quelli che avevano un beneficio calante sopra i 24.400 euro.

Complessivamente un intervento molto significativo, da più di 7 miliardi di euro l’anno. Ma allo stesso tempo siamo consapevoli che si tratta di una prima tappa di un processo più generale di riduzione del carico fiscale sul lavoro che il governo intende realizzare: una riforma in cui vuole affrontare il grande tema dell’evasione ed elusione fiscale. Pagare meno per pagare tutti si può fare. Abbiamo iniziato a farlo, proprio quest’anno, con le risorse maggiori derivanti dalla lotta all’evasione che ci hanno consentito di realizzare un primo tassello di una riforma fiscale, che produce un beneficio concreto e tangibile per milioni di lavoratori.

Più letti

Cent’anni fa nasceva il Pci. Fondatore della Repubblica

Siamo a cent’anni dalla fondazione del Pci. Nel 1921 iniziò una lunga storia che attraversò il ‘900, con i suoi picchi e le sue...

I cento, resistenti, anni di Marisa Rodano. L’intervista a Radio Immagina (AUDIO)

“Ricca, piena di cose e molto varia”. Così ha descritto la sua vita, e come darle torto? Marisa Rodano oggi, 21 gennaio 2021, compie...

Buon compleanno Marisa, 100 anni dedicati alle donne

Buon compleanno Marisa, esistono date che hanno segnato grandi inizi nella storia del nostro Paese. Date che nutrono il nostro pensiero, il nostro sentire, che...

21 gennaio 1921-2021. Le lezioni della storia della Sinistra

“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari" - Antonio Gramsci, L'Ordine Nuovo, 11 marzo 1921,...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...