lunedì 25 Gennaio 2021

Salvini, c’è posta per te. Le quattro domande sulla Toscana a cui dovresti rispondere
S

Al mercato di Pontedera, ho consegnato una lettera con alcune domande precise al Senatore Salvini (senza mascherina). Gli ho chiesto di rispondermi come vuole, pubblicamente o in privato.Ecco il testo con le domande:

“On. Salvini, in questi giorni Lei gira in lungo e in largo la Toscana, vivendo da protagonista questa nostra campagna elettorale per le Regionali, ancora di più della sua candidata a Presidente Susanna Ceccardi. Non volendo pensare che il Suo sia semplice egocentrismo, ci mancherebbe, tendo allora a chiedermi cosa esattamente pensa che noi toscani dovremmo imparare da Lei, caro Onorevole, e dal modello che ha contribuito a creare e che ha incessantemente celebrato in questi anni: il cosiddetto modello lombardo. Vede, Salvini, noi qui in Toscana stiamo vivendo le nostre difficoltà vista la fase complicata, ma nonostante il dolore degli ultimi mesi è riconosciuto che la nostra sanità regionale pubblica, in cui tanto abbiamo investito e creduto, ha reagito molto meglio di altre alla pandemia. Le aggiungo, Onorevole, che la Toscana può vantare, secondo i principali indicatori, livelli tra i più alti di welfare e di servizi e una qualità della vita che non ha niente da invidiare ad altre zone d’Italia. Ecco, allora, mi chiedo: Lei e il Suo modello lombardo cosa avete da raccontarci e insegnarci, girando come trottole la nostra Regione?

Facciamo così, per semplificarLe le cose, sarò chiara con qualche domanda diretta: Suoi esponenti locali dicono che bisogna cambiare radicalmente il modello sanitario che abbiamo costruito in questi anni. Lei pensa che qui dovrebbe essere importato il modello sanitario della Lombardia, tutto privatizzazioni, maxi-ospedali e disfacimento della medicina territoriale? Abbiamo ben visto i risultati e, ci scusi, ma noi vorremmo procedere in direzione opposta.

Vorrebbe forse che qui in Toscana aspirassimo a un modello di Presidenza tipo quello di Fontana, con il suo straordinario mix di retorica sulla difesa del territorio e i soldi all’estero?

La sua candidata, Susanna Ceccardi, si è dimessa dopo solo tre anni dal ruolo di Sindaca di Cascina, una volta eletta all’Europarlamento. Ora, dopo appena un anno e guardandosi bene dal dimettersi da Parlamentare Europea, Ceccardi è di nuovo in pista per candidarsi alla Presidenza di Regione. Ci dica: ma non avete proprio nessun altro nella Lega in Toscana? E soprattutto, pur sapendo che Ceccardi non sarà mai eletta, nelle sue intenzioni per quanti mesi vorrebbe restare a fare la Presidente di Regione?

La domanda sui 49 milioni non gliela faccio, perché gliel’hanno già fatta in troppi. Magari, però, in uno dei suoi molti comizi in programma qui ci farà sapere. Che ne dice?

Cordiali saluti,

Alessandra Nardini – Consigliera Regionale e Capolista del PD in provincia di Pisa alle prossime Elezioni Regionali”.

Più letti

Zingaretti a Radio Immagina: “Il Pd non crea problemi ma cerca soluzioni. Al lavoro per un governo autorevole”

Al termine dell'incontro con le sigle sindacali per discutere del recovery plan, il segretario del Pd Nicola Zingaretti è intervenuto in diretta ai microfoni...

Radio Immagina – L’intervista di Giuliano Giubilei a Walter Veltroni

Ogni settimana Giuliano Giubilei intervista per Radio Immagina una personalità del mondo della politica e della società civile. Un momento di confronto per approfondire,...

Radio Immagina – Topi di campagna, topi di città. Storie di animali, natura ed ecologia quotidiana

Questa è una trasmissione per tutte le ascoltatrici e gli ascoltatori che coltivano una piantina sul davanzale, che si accorgono se sono tornati i...

Radio Immagina – La settimana scientifica. Rotocalco di ricerca, innovazione e tecnologie

La settima scientifica è una rubrica per coloro che hanno curiosità scientifiche e sono interessati a capire quanto, scoperte, conquiste scientifiche, innovazione e trasferimento...

Articoli correlati

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...