giovedì 6 Maggio 2021

Il sistema acqua-energia-terra è a rischio. Colpa della globalizzazione
I

Il consumo nazionale di beni e servizi è soddisfatto dalla produzione interna e dal commercio internazionale. Di conseguenza, paesi e settori esercitano pressioni sulle risorse naturali sia all’interno che all’esterno dei loro confini nazionali.

E quanto sostiene uno studio su larga scala realizzato dall’Università di Cambridge che mette in evidenza i pericoli che corrono i diversi Paesi sulle risorse idriche, energetiche e naturali a causa della globalizzazione.

Per capire come l’uso delle risorse collega diversi attori all’interno dell’economia globale, i parametri su acqua, energia e suolo di 189 paesi e 14838 settori nazionali vengono analizzati per fonte (domestica, macroregionale e remota) e rischio (alto, medio e basso).

Di fatto collegare il consumo nazionale alla fonte rivela che alcuni Paesi e settori sono altamente esposti, direttamente (tramite la produzione interna) e indirettamente (tramite le importazioni), a risorse idriche, energetiche e terrestri sovrasfruttate, insicure e degradate.

Tuttavia, paesi e settori mostrano una maggiore esposizione ai rischi delle risorse attraverso il commercio internazionale (80–90%), principalmente da fonti di produzione remote. In questo contesto, Paesi e settori condividono le stesse fonti di approvvigionamento e rischio di risorse, evidenziando un’opportunità per gestire la sicurezza delle proprie risorse intervenendo nelle catene di approvvigionamento globali a monte.

I risultati  della ricerca in sintesi invitano anche a una riflessione critica sulla compatibilità della globalizzazione con la gestione dei rischi che i paesi affrontano e guidano attraverso il sistema globale acqua-energia-terra.

“Abbiamo scoperto che il ruolo del commercio è stato ampiamente sottovalutato come fonte di insicurezza delle risorse – ha detto Oliver Taherzadeh, alla guida della ricerca da dottorato al dipartimento di Geografia di Cambridge – in realtà è una fonte di rischio maggiore rispetto alla produzione nazionale. Questo tipo di analisi non è stato effettuato prima per un gran numero di Paesi. Quantificando le pressioni che il nostro consumo esercita sulle risorse idriche, energetiche e naturali negli angoli più remoti del mondo, possiamo anche determinare quanti pericoli si trovano di fronte a noi”.

Più letti

Brevetti, la svolta di Biden – Con Paolo Guerrieri

Gli Usa hanno annunciato di essere a favore della revoca delle protezioni della proprieta' intellettuale per i vaccini anti Covid, per accelerare la produzione...

Acqua, risorsa non infinita

L’acqua ha un ruolo strategico sulla scena globale, con effetti diretti su alcune delle maggiori sfide che la comunità internazionale deve affrontare. Sappiate che la...

Ddl Zan, una legge di civiltà. Ora di Punta con Monica Cirinnà e Alessandro Zan

Notizie, approfondimenti, contributi sull'attualità politica e non solo Conduce Cristiano Bucchi

Dentro il fenomeno Mourinho. Dialogo con Nicola Mirenzi

Notizie, approfondimenti, contributi sull'attualità politica e non solo Conduce Cristiano Bucchi

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Il weekend di Radio Immagina. Politica, Europa, ambiente e innovazione: tutti i podcast

Una programmazione speciale, in onda su tutti i nostri canali radiofonici il sabato dalle 17 e la domenica dalle 8,30. Si comincia con L’Intervista, di...

Il weekend di Radio Immagina. Politica, Europa, ambiente e innovazione: tutti i podcast

Una programmazione speciale, in onda su tutti i nostri canali radiofonici il sabato dalle 17 e la domenica dalle 8,30. Si comincia con L’Intervista, di...

Il weekend di Radio Immagina. Politica, Europa, ambiente e innovazione: tutti i podcast

Una programmazione speciale, in onda su tutti i nostri canali radiofonici il sabato dalle 17 e la domenica dalle 8,30. Si comincia con L’Intervista,...

L’incredibile viaggio della casa di Rosa Parks

  Una storia che ha dell'incredibile, che parte dall'America segregazionista degli anni '50 per arrivare qualche mese fa in Italia, e in particolare a Napoli. Protagonisti...

Il weekend di Radio Immagina. Politica, Europa, ambiente e innovazione: tutti i podcast

Una programmazione speciale, in onda su tutti i nostri canali radiofonici il sabato dalle 17 e la domenica dalle 8,30. Questa settimana in replica...