venerdì 27 Novembre 2020

L’accusa alla ministra Lamorgese è assurda: che tristezza chi specula anche sulle tragedie
L

Nessuno dovrebbe mai speculare sulle tragedie. Un minimo senso di civiltà dovrebbe impedire a chiunque di farlo.

E invece in queste ore stiamo assistendo proprio a questo scempio. Invece di stringersi tutti attorno alla Francia in questo momento tragico alcuni “politici” italiani provano a incolpare il nostro Governo e il Ministro dell’Interno per quanto successo. Un’accusa strumentale e assurda.

La differenza tra le persone e le forze politiche si vede subito. E si è vista anche quando è stata fermata la mano omicida di Anis Amri, l’attentatore dei “mercatini di Natale di Berlino” del 2016. In quell’occasione nessuno dei partiti di Centrosinistra si è nemmeno sognato di incolpare la Destra e la Lega, che erano al governo nel 2011 quando il terrorista Amri arrivò in Italia, o Roberto Maroni che in quel momento era Ministro dell’Interno.

Nessuno l’ha fatto allora perché è chiaro che di fronte a fatti così imprevedibili non ci possono essere responsabilità, né collettive né individuali. Ma si vede che, come sempre, per la Destra italica vale la regola dei due pesi e due misure.

È triste dover prendere atto che la tentazione della polemica politica a ogni costo e della richiesta di dimissioni a prescindere sia più forte di tutto. Della pietà umana verso le vittime così come della evidente verità.


Articolo pubblicato sulla pagina Facebook del viceministro dell’interno 

Più letti

Non siete sole. L’Europa è al fianco delle donne polacche

Dal Parlamento Europeo, con la risoluzione di oggi, arriva un pieno supporto alle migliaia di donne polacche che lottano per il loro diritto all’autodeterminazione. Proprio...

Maradona è morto, lunga vita a Maradona!

“È morto uno di famiglia”. È la frase ricorrente tra le voci raccolte dai Tg per strada a Napoli, dopo che si è saputa...

Il mondo piange Diego Armando Maradona

La notizia della morte di Diego Maradona ha fatto rapidamente il giro del mondo. Perché in tutto il mondo, non solo in Argentina o...

“Contro sessismo e misoginia puntiamo tutto sulla cultura del rispetto”. Parla Laura Boldrini

Un tweet su due, degli oltre cinquecentomila analizzati e destinati al mondo femminile tra marzo e settembre del 2020, conteneva un insulto. È il...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Non dipende da lei. Dipende da Noi

C'è un'enorme questione maschile che ci impedisce di vedere. Che ci impedisce di capire che il problema non è il rapporto tra le donne e...

Il primo antidoto contro la violenza è la parità in tutti i settori

La Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Layen ha più volte affermato che "la parità di genere è un principio fondamentale dell'Unione Europea,...

“Essere complottista è facile, ti semplifica la vita. Ecco perché è così complicato uscirne”. Parla Emilio Mola

Assalti alle autoambulanze e video girati negli ospedali per testimoniare che "non ce n'è coviddi" ma anche la setta digitale QAnon e le teorie...

Noi, la generazione che ha vissuto il post terremoto del 1980

“…è accaduto il 23 novembre 1980: novanta interminabili secondi di movimento sussultorio e ondulatorio, intensità dieci nella scala Mercalli. Un flash di apocalisse anticipata....

L’uso politico dell’architettura nella Turchia di Erdogan

«A quel tempo nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo, né i pescatori, né i marinai, nel gente di Kumkapı. Io stesso non avrei...