martedì 20 Aprile 2021

Topi di campagna, topi di città – Anna Winter e Giuseppe Garibaldi, fondatori della protezione animali

L’idea che gli animali siano essere senzienti e che non debbano essere considerati come oggetti ha cominciato a farsi strada nella seconda metà dell’Ottocento. La nobildonna inglese Anna Winter, impressionata dai maltrattamenti riservati ai cavalli nei trasporti, scrive all’Eroe dei due mondi chiedendo aiuto: nasce così a Torino nel 1871 la Società protettrice degli animali. Ma ci vorrà ancora oltre un secolo per una legge dedicata, che affermi il principio della responsabilità degli esseri umani verso gli animali. Principio ancora oggi purtroppo non sempre praticato.

A cura di Alessandra Barberis

Gli approfondimenti settimanali curati dalle firme di Radio Immagina


Ius Soli, nei panni della ‘seconda generazione’

Sapete quanti sono i ragazzi che vengono definiti di seconda generazione o nuovi italiani? Attualmente sono più di un milione. Vivono con noi, vanno a scuola con...

Il nostro Pd – Ora di punta con Stefano Vaccari

Si torna a discutere del Partito democratico, in particolare dell'iniziativa del segretario Enrico Letta che ha coinvolto 2949 circoli dem nella valutazione di un...

Recovery, la partita decisiva. Con Antonio Nicita

Si parla del piano nazionale di ripresa e resilienza con l'economista Antonio Nicita, che nella segreteria PD si occupa di Istituzioni, Tecnologie e del...