mercoledì 27 Ottobre 2021

‘Arte, memoria, melodie silenziose: piantare il futuro’. Intervista a Paolo Fresu

È uno dei nostri musicisti più talentuosi ed autorevoli, ma è anche un artista, e un uomo, di grande sensibilità civile. La scorsa settimana ha suonato per la cerimonia d’inaugurazione del Bosco della memoria, a Bergamo, e il mese scorso è arrivato al traguardo dei 60 anni. La nostra intervista a Paolo Fresu.

A cura di Sara Guabello.

Musica:
Inaugurazione del Bosco della Memoria, Bergamo, 18 marzo 2021

Da P60LO FR3SU:
Ar livre
The way forward
Space Oddity (Ragazzo solo, ragazza sola)

Da 50 – cinquant’anni suonati:
SOS Laribiancos

Da Chat with Chet:
Tempo di Chet

A cura di Sara Guabello e Roberto Soriani