mercoledì 27 Ottobre 2021

L’intervista di Giuliano Giubilei – Cecilia Brighi

La tragedia della Birmania, almeno trecento i morti causati dalle violenze dei militari. In questo clima la figura che può dare una speranza al Paese è ancora Aun San Suu Kyi, che la cumunità internazionale deve rivalutare. L’indebolimento della sua immagine ha favorito i golpisti.

Gli approfondimenti settimanali curati dalle firme di Radio Immagina