martedì 28 Settembre 2021

Biden vs Facebook. Vaccini e colossi social alla prova delle fake news

In questa puntata di Contemporanea parliamo di quello che negli Stati Uniti è diventato un caso, e cioè il braccio di ferro tra il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e Facebook.

Questi i fatti: Biden ha attaccato l’azienda di Mark Zuckerberg, arrivando all’accusa di stare ‘uccidendo le persone’, a causa proliferazione di fake news sul web in tema di vaccini che hanno prestato il fianco alle posizioni no vax, contribuendo così, questa l’accusa di Biden, al fallimento della campagna vaccinale americana.

Un’accusa che da Menlo Park hanno però respinto con fermezza.
Il vicepresidente di Facebook, Guy Rosen, ha infatti scritto in un post che “l’85% degli utenti di Facebook negli Usa sono stati vaccinati o vogliono vaccinarsi contro il Covid-19”, ricordando che l’obiettivo del presidente Biden era di arrivare al 70% di americani vaccinati entro il 4 luglio. Dunque, è il ragionamento di Rosen, “Facebook non è la ragione per cui l’obiettivo è stato mancato”.

Una vicenda che, per i toni usati e per il livello dei personaggi coinvolti, richiama l’attenzione sul problema della disinformazione in tema di vaccini, e del ruolo che in un contesto delicato come una pandemia possono svolgere, o non svolgere, i social network.

Ne parliamo con Andrea Boscaro, partner di The Vortex ed esperto di marketing digitale.

Intervista di Carla Attianese

 


  • https://shoutcast2.streamingmedia.it/proxy/radioimmagina?mp=/stream