mercoledì 30 Novembre 2022

Myanmar: ritornano le esecuzioni degli oppositori

In Myanmar, l’antica Birmania, dopo 34 anni – le ultime erano state nel 1988 – tornano le esecuzioni capitali, per mano della giunta militare al potere a seguito del colpo di stato del 2021.
Quattro giustiziati, su una popolazione di oppositori che riempione le galere stimata in 11.800 persone. Abbiamo cercato di capire che succede nel Paese di Aung San Suu Kyi, con l’aiuto di Matteo Giusti.