domenica 16 Gennaio 2022

Voto ai 16enni e agli stranieri, come può cambiare la partecipazione politica
V

Il segretario del Pd Enrico Letta ha riacceso il dibattito, proponendo di estendere la platea degli aventi diritto di voto anche ai 16enni. La nostra Costituzione oggi, prevede che per votare bisogna avere compiuto almeno la maggiore età per la Camera e 25 anni per il Senato. Ma periodicamente torna il dibattito per cambiare questa norma. C’è chi è contrario e chi è favorevole.

Al di là della politica, approfondire il tema da un punto di vista demografico può essere molto interessante, soprattutto per prendere una decisione consapevole.

Ad aiutarci in questo percorso Gianpiero Dalla Zuanna, professore di Demografia all’Università di Padova.

 


Più letti

spot_img

Articoli correlati

Magazine

spot_img