martedì 26 Gennaio 2021

Gestire la combinazione lavoro-figli, un’impresa (quasi) possibile
G

La domanda che aleggia e preoccupa tutti i genitori italiani che devono tornare a lavoro il 4 maggio è: ma dove metto i bimbi? Una domanda legittima a cui la politica ancora non ha dato una risposta soddisfacente.

Ma c’è anche una categoria di genitori, spesso dimenticati, che della chiusura della scuola sono rimasti vittime insieme ai propri figli: gli smart worker. Fra chat, video call e lezioni on line, come si può conciliare il lavoro ordinario con la cura dei figli?

Ecco le 10 regole per non perdere completamente il senno fino a settembre (OMG).

  1. E’ necessario, per tutti, togliere il pigiama entro e non oltre le 10 del mattino e lavarsi i denti dopo colazione. Il livello di abbrutimento non può superare quello di una qualsiasi domenica pomeriggio in inverno.
  2. Anche se non si incontra nessuno fisicamente, la doccia va comunque fatta, di tanto in tanto.
  3. La televisione non è una sostituta baby sitter (almeno non a tempo pieno).
  4. Le patatine in busta, seppure lontane antenate delle patate, non possono essere considerate un contorno.
  5. Le videochiamate con i nonni non possono superare i 40 minuti, altrimenti sono equiparabili a sequestro di persona.
  6. Aiutare nei lavori domestici è giusto ed educativo, far passare l’aspirapolvere tutti i giorni ai minori è schiavitù.
  7. Il tasto ‘Mute’ nelle conference call non può e non deve mai essere perso di vista.
  8. ‘Aspetta’ e ‘Un attimo’ non possono essere la risposta a qualsiasi domanda.
  9. Mettere a posto la stanza può essere considerato superfluo.
  10. Ricordiamoci che sono bambini. E che hanno perso tantissimo da un giorno all’altro. Ogni tanto abbracciamoli e baciamoli, magari guardando un film insieme.

Più letti

Zingaretti a Radio Immagina: “Il Pd non crea problemi ma cerca soluzioni. Al lavoro per un governo autorevole”

Al termine dell'incontro con le sigle sindacali per discutere del recovery plan, il segretario del Pd Nicola Zingaretti è intervenuto in diretta ai microfoni...

Radio Immagina – L’intervista di Giuliano Giubilei a Walter Veltroni

Ogni settimana Giuliano Giubilei intervista per Radio Immagina una personalità del mondo della politica e della società civile. Un momento di confronto per approfondire,...

Radio Immagina – Topi di campagna, topi di città. Storie di animali, natura ed ecologia quotidiana

Questa è una trasmissione per tutte le ascoltatrici e gli ascoltatori che coltivano una piantina sul davanzale, che si accorgono se sono tornati i...

Radio Immagina – La settimana scientifica. Rotocalco di ricerca, innovazione e tecnologie

La settima scientifica è una rubrica per coloro che hanno curiosità scientifiche e sono interessati a capire quanto, scoperte, conquiste scientifiche, innovazione e trasferimento...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...