martedì 29 Settembre 2020

Guida agli spettacoli dal vivo della Festa dell’Unità (nel rispetto della normativa anti-Covid)
G

Da Tosca a Francesca Michielin, da Samuel dei Subsonica a Neri Marcoré, da Gene Gnocchi a Paolo Hendel: ecco il calendario degli spettacoli della Festa dell’unità di Modena. Nel rispetto della normativa anti-Covid per partecipare occorre prenotarsi, indipendentemente dal fatto che lo spettacolo sia a ingresso gratuito o a pagamento.

Un calendario variegato che spazia dalla comicità alla danza, dai Festival alla musica d’autore, dal jazz ai concerti: il cartellone degli spettacoli della Festa dell’unità di Ponte Alto segna il ritorno agli spettacoli dal vivo nel rispetto dei protocolli di sicurezza. Tutti coloro che vorranno partecipare agli spettacoli programmati all’Arena sul lago, sia quelli gratuiti che quelli a pagamento, dovranno prenotarsi in anticipo: non potranno entrare più di mille persone, con posto numerato e distanziato. Ci sarà uno spazio riservato ai diversamente abili che dovranno comunque prenotarsi inviando una mail, con allegato certificato, all’indirizzo pd@pdmodena.it. Prenotazioni e prevendite dei biglietti sono possibili sui circuiti www.vivaticket.com e www.boxerticket.it (per gli spettacoli a ingresso gratuito si consiglia la prenotazione una settimana prima della data). Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.00 (la biglietteria alla Festa aprirà alle ore 19.00).

Si parte mercoledì 26 agosto con Marina Rei, una delle poche polistrumentiste e autrici del nostro panorama musicale, che presenta il suo nuovo disco di inediti “Per essere felici” (costo dell’ingresso al concerto 3 euro). Giovedì 27 agosto torna a Ponte Alto Gene Gnocchi, nella doppia veste di cantante e attore, con il suo “Sconcerto rock 2020” (3 euro il biglietto). Altri amici della Festa, venerdì 28 agosto: i Modena City Ramblers presenteranno il “Riaccolti tour” (biglietto 7 euro). Sarà invece a ingresso gratuito, ma con la prenotazione obbligatoria, lo spettacolo “3 canzoni 100 lire” che Andrea Barbi presenterà sabato 29 agosto, con la partecipazione della band “The Radio Luxembourg”. Domenica 30 agosto vedrà il ritorno sul palco dell’Arena sul lago del comico toscano Paolo Hendel con il suo “Recital” scritto a quattro mani con Marco Vicari (ingresso 3 euro). Lunedì 31 agosto sarà di scena il grande jazz con il trombettista sardo Paolo Fresu e il bandoneonista marchigiano Daniele di Bonaventura (biglietto a 7 euro).

Un sempre gradito ritorno alla Festa, anche martedì 1° settembre, con il comico romagnolo Paolo Cevoli che porterà all’Arena sul lago il suo “Show” (7 euro). Mercoledì 2 settembre è atteso lo scrittore Stefano Massini che, con il suo estro narrativo, ci condurrà per mano in un vortice di personaggi, storie e racconti all’insegna del “Magari ci fosse una parola per dirlo” (biglietto d’ingresso 7 euro). La rivelazione di San Remo Giovani con il brano “Va bene così”, il cantautore Leo Gassmann sarà a Modena giovedì 3 settembre (7 euro). Venerdì 4 settembre, la musica d’autore sarà di scena alla Festa con Faber Noster “Il concerto per Fabrizio De Andrè” (ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria). Altro concerto a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria per sabato 5 settembre quando la Banda Rulli Frulli accenderà la gioia degli spettatori con i suoi ritmi travolgenti. Domenica 6 settembre, è la volta dell’attore comico Vito che porterà in scena il suo ultimo spettacolo teatrale “Il bar al portico” (ingresso 3 euro). Una grande voce e una grande interprete, lunedì 7 settembre: Tosca sarà alla Festa con il suo “Direzione Morabeza tour” (10 euro).

Martedì 8 settembre è in programma uno degli spettacoli rivelazione dell’estate “Le mie canzoni altrui”, ovvero Neri Marcorè che canta i maestri della musica d’autore affiancato da Domenico Mariorenzi (7 euro). Canzoni d’autore, anche mercoledì 9 settembre, con I musici di Francesco Guccini, il progetto formato dai musicisti storici del Maestrone modenese che si propone di dare continuità a un patrimonio artistico e poetico di immenso valore (ingresso 3 euro). Giovedì 10 settembre, l’attore Andrea Pennacchi farà rivivere sul palco dell’Arena sul lago alcuni dei suoi personaggi più famosi, ora riuniti in un libro, “Poiana e i suoi fratelli” (ingresso 3 euro). Le musiche più conosciute di David Bowie e Freddie Mercury saranno la colonna sonora dello spettacolo teatrale “Avanzi di balera” (venerdì 11 settembre, ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria). Spettacolare connubio tra danza e preparazione ginnica per i funambolici Kataklò che, sabato 12 settembre, porteranno sul palco dell’Arena sul lago un nuovo spettacolo “Ready” (3 euro l’ingresso). Promette che si presenterà “Completamente spettinato”, domenica 13 settembre, il comico Paolo Migone (ingresso 3 euro). Samuel, il frontman dei Subsonica, porterà a Modena il tour live “Golfo mistico” (martedì 15 settembre, biglietto d’ingresso 7 euro). Mercoledì 16 settembre approda all’Arena sul lago Francesca Michielin con il suo spettacolo “Spazi sonori” (ingresso a 7 euro. Solo per questo spettacolo la prevendita è su www.ticketone.it).

Giovedì 17 settembre ritorna alla Festa, dopo il successo di pubblico raccolto l’anno passato, Cristina D’Avena con i Gem Boy (biglietto d’ingresso 7 euro). Come da tradizione, venerdì 18 settembre, ecco il Modena Indie Festival edizione 2020 (ingresso 3 euro). Altro genere musicale, sabato 19 settembre, con il Modena Gospel Festival (ingresso gratuito su prenotazione). Infine domenica 20 settembre, I solisti dell’orchestra sinfonica delle terre verdiane faranno risuonare alla Festa le note del maestro Morricone (anche questo spettacolo è a ingresso gratuito, la prenotazione rimane obbligatoria). Si chiude lunedì 21 settembre con uno spettacolo ancora in corso di definizione.

Il programma della Festa e i suoi aggiornamenti saranno consultabili sul sito del Pd nazionale, su www.pdmodena.it e sulle pagine Fb Festa de l’Unità di Modena e Pd Modena.

Più letti

“Sprecare sempre meno cibo: il futuro passa da qui”. Colloquio con Andrea Segrè

Oggi si celebra la prima giornata internazionale della Consapevolezza sulle perdite e gli sprechi alimentari, istituita a fine 2019 dalle Nazioni Unite.

“Ideali e concretezza, combatteremo per una nuova politica”. La risposta di Zingaretti alle sardine

Caro Mattia,in primo luogo grazie per il tuo ennesimo contributo. Il sentimento di insoddisfazione verso la politica italiana attraversa anche tutti noi....

Perché la questione di genere deve essere centrale nel Recovery Plan

Ripresa e resilienza sono le due parole scelte per segnare la risposta europea alla crisi generata dalla pandemia ancora in corso, e...

Arriva il bonus per i pagamenti elettronici. Ecco come funziona

Da quanto tempo sentite dire che l'Italia è il Paese in Europa con il più alto tasso di evasione fiscale? Eppure nulla...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Impoliticamente? Moravia, trent’anni dopo

«Per conto mio, l´impegno ossia il cosiddetto engagement non è questione di necessità esterna, per cui, in determinate circostanze, lo scrittore deve cessare di...

“Il futuro dell’arte, della cultura, della società e della mia Toscana”. A colloquio con David Riondino

Le donne e gli uomini di cultura sono coloro che, forse più di altri, sono in grado di percepire lo stato di...

“Il deserto sociale dei nostri ragazzi si combatte con la cultura”. Parla il Pojana, Andrea Pennacchi

"Stasera porto Pojana alla Festa dell'unità". Così scriveva su Twitter, mentre viaggiava da Trento a Modena in questa sua "estate molto movimentata"...

“Canto i grandi per contrastare il populismo dilagante”. Intervista a Neri Marcorè

Cantante, imitatore, attore: abbiamo imparato a conoscere Neri Marcorè ed apprezzare la sua capacità di trasformista negli anni. E ora, dopo il...

Quella foto è già storia. L’Nba cambia il rapporto tra politica e sport

"Non devi mai avere paura di quello che fai se sai di essere nel giusto". Forse hanno pensato a questa potentissima frase...