lunedì 18 Gennaio 2021

“Il futuro dell’arte, della cultura, della società e della mia Toscana”. A colloquio con David Riondino
&

Le donne e gli uomini di cultura sono coloro che, forse più di altri, sono in grado di percepire lo stato di salute di una società. Sarà per la loro posizione privilegiata di narratori e osservatori, sarà per la loro sensibilità sopra la media, sarà per la loro capacità di ragionare secondo categorie differenti, ma quel che è certo è che riescono spesso a trovare delle chiavi interpretative inedite e quasi mai scontate.

E’ per questo che abbiamo deciso di interpellare uno di loro, David Riondino, artista eclettico e molto impegnato, per provare a fare una fotografia della società e dell’epoca in cui viviamo.

Ne è uscita una chiacchierata molto interessante, che toccato molti dei temi di più stretta attualità: da come ci ha cambiato il Covid alla radice degli episodi di violenza nelle nostre strade, dalle problematiche del mondo della cultura e dello spettacolo fino alle risposte che la politica deve dare davanti a questa fase di profondo cambiamento.

Con una promessa finale: quella dell’impegno militante, critico ed eretico se si vuole, ma legato ad un campo molto preciso…

La video intervista di Maddalena Carlino a David Riondino

Più letti

Perchè quello di Renzi è un regalo all’antipolitica

Far dimettere due Ministre dopo aver portato a casa le richieste sui contenuti del recovery fund; dire che il Presidente Conte è una minaccia...

Zingaretti: “Crisi di governo incomprensibile, scelta di Italia Viva contro l’Italia”

Di seguito le dichiarazioni rilasciate al Tg1 dal segretario del Pd Nicola Zingaretti: "Quello di Italia Viva è un errore gravissimo contro l'Italia, perché noi...

Bologna aspetta Patrick Zaki, diventato cittadino onorario con un voto all’unanimità

Il Comune di Bologna ha conferito la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki “riconoscendo nella sua figura quei valori di libertà di studio, di...

Pensare la riforma secondo un nuovo modello di Pubblica Amministrazione

L’Unione Europea ci chiede di riformare la Pubblica Amministrazione. Uno Stato moderno non può rinunciare, al di là di un sistema d’imprese tarato sull’innovazione...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...