mercoledì 2 Dicembre 2020

“Dal governo solo 7 euro a testa. Uno scandalo”. La gaffe di Salvini

Salvini divide i 400 milioni destinati alle famiglie più in difficoltà, per 60 milioni di italiani. E la fake news è servita

“7 euro a testa per 60 milioni di persone. Uno scandalo”.

La bufala del giorno è di colui che fino a qualche mese fa (ricordiamolo) era ministro dell’Interno e vicepremier.
Questi i fatti: ieri sera Conte annuncia la scossa a sostegno delle famiglie, con il trasferimento ai Comuni, da subito, di circa 4,3 miliardi.
Una cifra a cui sono aggiunti ulteriori 400 milioni, vincolati all’emissione di buoni spesa da destinare alle famiglie che non ce la fanno più.
Un aiuto concreto e subito disponibile per chi è in difficoltà. Cioè quello che tutti, destra compresa, chiedevano.

Le strane divisioni di Salvini

Ma la bestia e il suo leader non sono interessati ai più fragili. Vogliono seminare rabbia, paura, non gli importa degli italiani in difficoltà. E allora, la notizia diventa altro, una fake:
“I 400 milioni di euro annunciati dal governo per aiutare le famiglie tramite i Comuni significano circa 7 euro a testa. Caspita, non sarà un po’ troppo?”.
In pratica, non solo l’imprenditore dell’odio Salvini fa finta di non sapere che i 400 milioni vanno ad aggiungersi all’anticipo dato ai comuni di 4,3 miliardi, ma in pratica divide i 400 milioni per 60 milioni di abitanti. Compresi quelli che non hanno bisogno come, per fare un esempio, chi in passato di milioni ne hanno rubati 49.
Salvini, lo ripetiamo lentamente: i 400 milioni extra sono da destinare per un aiuto a fare la spesa a chi è in estrema difficoltà.
Ma a te, in fondo, cosa interessa vero? A te i soldi per la spesa non mancano, l’unica cosa che ti interessa è manipolare gli italiani.
La cosa drammatica è farlo mentre i nostri concittadini lottano contro il virus. Una vergogna senza fine, questa brutta politica.

ALTRE FAKE NEWS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome