giovedì 2 Luglio 2020

Aiuto, arrivano le banche!!

Per la destra, si sa, al solo nominare la parola ‘banche’ scatta una specie di riflesso condizionato.
E non poteva fare eccezione la Lega di Salvini, che all’annuncio dell’accordo tra governo e Abi per l’anticipo della Cig non ha resistito alla tentazione di inventare l’ennesima fake.

E così, di fronte a una novità che agevola i lavoratori, pur di attaccare il governo l’ex ministro dell’Interno anziché gioire per chi è in difficoltà, fomenta il panico e si inventa “l’obbligo di apertura di milioni di conti correnti in piena emergenza”. Addirittura!

Ecco come stanno le cose, nella realtà:
grazie a questo accordo la Cig arriverà a chi ne ha diritto entro Pasqua, ossia molto prima dei 2-3 mesi che avrebbero, altrimenti, aspettato;


l’accordo è a costo zero per il lavoratore. È ben specificato nella convenzione, dove si invitano le parti interessate a “evitare costi, in coerenza con la valenza sociale dell’iniziativa”;

– l’agevolazione è a disposizione dei lavoratori interessati. In quel caso, imprese, Inps e banche intrecceranno i dati bancari di conti correnti già esistenti. Chi non lo fosse, potrà continuare a rivolgersi agli sportelli Inps;

– infine, informiamo Salvini che nel 2018 solo il 14% degli italiani non aveva un conto corrente. Supponiamo che ne abbia uno anche lui, a meno che non conservi i soldi sotto al materasso.

Ma al di là dei tecnicismi, quello che ci colpisce è l’attacco a una misura che è un’agevolazione per i cittadini, dimostrando ancora una volta di avere a cuore il proprio interesse, e non quello degli italiani.

Purtroppo, l’unica cosa che non è una bufala è questa.

ALTRE FAKE NEWS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome