sabato 26 Settembre 2020

L’inganno della Lega sulle mascherine consegnate in Lombardia

Accade questo: che esponenti leghisti e della Regione Lombardia facciano girare una card fake che mette a confronto dati diversi e dunque imparagonabili, al solo scopo di attaccare la Protezione civile.

E che a far girare la bufala sia addirittura Davide Caparini, assessore lombardo al Bilancio. A dimostrazione del tentativo, in atto da tempo, di coprire i propri errori scaricandoli su altri.

Ecco i fatti.

Nella card si fa riferimento alla quantità di mascherine arrivate in Lombardia, ma per quello che riguarda la Regione si evidenzia il numero di mascherine acquistate (e non consegnate. Va ricordato che i dati ufficiali della Regione non sono pubblici).

Mentre il dato della Protezione civile è pubblico e si riferisce alle mascherine realmente consegnate.

Un dato che nella card fake è tra l’altro sbagliato, visto che, ad oggi, sono 2,4 milioni solo le mascherine ffp2 consegnate dalla Protezione civile e oltre 500 i ventilatori fatti arrivare alle terapie intensive e sub intensive.

Si tratta dunque di dati diversi, in qualche caso sbagliati e tirati fuori ad arte per fare propaganda. Il tutto mentre le persone muoiono e tutti stiamo cercando di fare del nostro meglio.

Come sempre, i fatti che stanno emergendo stanno facendo luce sulle reali responsabilità di quanto avvenuto in Lombardia.

Ma ora non servono bufale né propaganda, ora serve serietà. Quella che chiediamo a chi amministra la sanità lombarda. Correggete gli errori e fate del vostro meglio, propaganda e fake news non aiutano né i lombardi né l’Italia.

ALTRE FAKE NEWS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome