lunedì 25 Gennaio 2021

Le punta il dito contro e la insulta. La risposta di Ocasio-Cortez al deputato misogino è da manuale
L

“Fottuta puttana”.

Il repubblicano Ted Yoho, rappresentante nel Congresso degli Stati Uniti, ha appellato così la democratica Alexandria Ocasio-Cortez, puntandole il dito contro. La sua risposta è stata grandiosa:

“Il rappresentante Yoho ha puntato il suo dito contro il mio viso. Mi ha chiamato disgustosa, mi ha chiamato pazza, mi ha chiamato fuori di testa, mi ha chiamato pericolosa. Di fronte ai reporters, il rappresentante Yoho mi ha chiamato fottuta puttana. Queste sono le parole che il rappresentante Yoho ha utilizzato contro una deputata del Congresso.

Una deputata del Congresso che non rappresenta solamente il quattordicesimo distretto di New York ma ogni deputata e donna di questo Paese.

Perché ciascuna di noi ha avuto a che fare con questo in qualche forma, in qualche modo, in un punto delle nostre vite.Questo tipo di linguaggio non è nuovo. Ho incontrato le parole pronunciate dal signor Yoho e uomini che hanno pronunciato le stesse parole del signor Yoho quando venivo molestata nei ristoranti. Ho buttato fuori dai bar uomini che hanno usato lo stesso linguaggio del signor Yoho. Ho incontrato questo tipo di molestie prendendo la metropolitana a New York.

Non è una cosa nuova. E questo è il problema.

Il signor Yoho non era solo. Stava camminando fianco a fianco con il Rappresentante Roger Williams. Ed è allora che iniziamo a vedere che questo problema non è un incidente: è culturale.

È una cultura di impunità, di accettazione della violenza e del linguaggio violento contro le donne e un’intera struttura di potere che supporta tutto questo. Voglio ringraziarlo per aver mostrato al mondo che puoi essere un uomo potente e assalire le donne. Puoi avere figlie e assalire le donne senza rimorso. Puoi essere sposato e assalire le donne. Puoi scattare foto e progettare un’immagine di te come uomo di famiglia e assalire le donne, senza alcun rimorso e con un senso di impunità”.

Fonte: Abolizione del suffragio universale – Facebook

Più letti

Radio Immagina – L’intervista di Giuliano Giubilei a Walter Veltroni

Ogni settimana Giuliano Giubilei intervista per Radio Immagina una personalità del mondo della politica e della società civile. Un momento di confronto per approfondire,...

Radio Immagina – Topi di campagna, topi di città. Storie di animali, natura ed ecologia quotidiana

Questa è una trasmissione per tutte le ascoltatrici e gli ascoltatori che coltivano una piantina sul davanzale, che si accorgono se sono tornati i...

Radio Immagina – La settimana scientifica. Rotocalco di ricerca, innovazione e tecnologie

La settima scientifica è una rubrica per coloro che hanno curiosità scientifiche e sono interessati a capire quanto, scoperte, conquiste scientifiche, innovazione e trasferimento...

Covid19, il vaccino a tutti i Paesi del mondo per equità e buon senso

La distribuzione del vaccino contro il COVID19 a tutti i paesi nel mondo, non è soltanto una questione di equità, ma di buon senso! In...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...