mercoledì 30 Settembre 2020

“Riprendiamo il nostro posto nella storia”. Il gran discorso di Michelle Obama alla convention dem
&

Un discorso politico a tutto tondo, che conferma, se ancora ve ne fosse bisogno, la statura di leader di Michelle Obama, che infiamma la prima convention democratica della storia americana totalmente virtuale. Lo fa parlando ai cuori e alla testa degli elettori, attaccando frontalmente Donald Trump e la sua amministrazione e invitando a dare fiducia a Joe Biden e Kamala Harris. Facendo capire che lei e il marito, l’ex presidente Barak Obama, saranno fino all’ultimo minuto a fianco del candidato democratico, in quella che è una corsa in cui gli Stati Uniti si giocano tutto.

Mai un’ex first lady era stata così dura nei confronti di un presidente in carica, descritto come leader privo di competenza, di carattere, di decenza. Michelle, in collegamento con la kermesse di Milwaukee lo dice chiaramente: “Trump è il presidente sbagliato per gli Stati Uniti d’America”. E la gestione sconsiderata, fallimentare, totalmente priva di strategia, dell’emergenza Covid lo ha dimostrato in maniera evidente.

“Da tutto il mondo e da tutto il Paese guardiamo alla Casa Bianca per cercare una leadership ferma, capace di fornire risposte concrete. Quello che vediamo ora, invece, è il caos, divisioni, una totale carenza di empatia, con il presidente che non riesce a gestire una situazione chiaramente più grande di lui. E se pensate che le cose non possono peggiorare, credetemi, non è vero – dice rivolgendosi agli americani – a meno che non facciamo un cambiamento in queste elezioni. Se abbiamo una speranza di porre fine questo caos, dobbiamo fare il possibile per votare Joe Biden”.

“Conosco Joe”, spiega Michelle. “È stato un magnifico vicepresidente. Sa cosa serve per salvare l’economia, battere la pandemia e guidare il paese. È un uomo profondamente perbene, che sa ascoltare, che dirà la verità e che crede nella scienza”. E poi, in riferimento alla candidata vicepresidente: “Conosco anche Kamala Harris, una donna che ha ricoperto il massimo livello della funzione pubblica, che ha impegnato la sua vita a lottare contro le ingiustizie, anche sociali. Insieme formeranno una grande squadra”.

Più letti

La “lotta nel fango” imposta da Trump che favorisce Biden

Il primo dibattito presidenziale tra Donald Trump e Joe Biden ha mostrato l’atipicità di questa campagna elettorale in cui anche le forme...

Produttività e flessibilità del lavoro, un legame complesso da valutare con attenzione

Dall’inizio del XXI secolo, la maggior parte dei paesi dell’area OCSE ha registrato una riduzione del tasso di crescita della produttività del...

Recovery Fund. L’aumento dell’occupazione femminile come grande obiettivo nazionale

Come mettere al centro del futuro del Paese e del Recovery Fund, l’occupazione femminile? E soprattutto quali sono i motivi di questa...

“Sprecare sempre meno cibo: il futuro passa da qui”. Colloquio con Andrea Segrè

Oggi si celebra la prima giornata internazionale della Consapevolezza sulle perdite e gli sprechi alimentari, istituita a fine 2019 dalle Nazioni Unite.

Articoli correlati

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Impoliticamente? Moravia, trent’anni dopo

«Per conto mio, l´impegno ossia il cosiddetto engagement non è questione di necessità esterna, per cui, in determinate circostanze, lo scrittore deve cessare di...

“Il futuro dell’arte, della cultura, della società e della mia Toscana”. A colloquio con David Riondino

Le donne e gli uomini di cultura sono coloro che, forse più di altri, sono in grado di percepire lo stato di...

“Il deserto sociale dei nostri ragazzi si combatte con la cultura”. Parla il Pojana, Andrea Pennacchi

"Stasera porto Pojana alla Festa dell'unità". Così scriveva su Twitter, mentre viaggiava da Trento a Modena in questa sua "estate molto movimentata"...

“Canto i grandi per contrastare il populismo dilagante”. Intervista a Neri Marcorè

Cantante, imitatore, attore: abbiamo imparato a conoscere Neri Marcorè ed apprezzare la sua capacità di trasformista negli anni. E ora, dopo il...

Quella foto è già storia. L’Nba cambia il rapporto tra politica e sport

"Non devi mai avere paura di quello che fai se sai di essere nel giusto". Forse hanno pensato a questa potentissima frase...