martedì 29 Settembre 2020

Ultimi giorni per richiedere il bonus baby sitter (valido anche per i nonni)
U

Il 31 agosto, e cioè il prossimo lunedì, è il termine ultimo per poter fare richiesta all’Inps del bonus baby sitter, che ricordiamo dal 17 giugno è possibile utilizzare anche a favore di nonni e familiari.

Restano dunque pochi giorni a disposizione per chi volesse fare richiesta dell’agevolazione, e per chi non lo avesse ancora fatto è giunto il momento di affrettarsi.

Ricordiamo brevemente in questa guida, quali sono i requisiti e quali le modalità per accedere al contributo. Il sostegno, inserito nel dl Cura Italia, era inizialmente di 600 euro, per poi salire a 1.200 euro fino ad arrivare a 2.00 euro per particolari categorie di lavoratori (forze dell’ordine, operatori sanitari e soccorso pubblico).

Chi può richiedere il bonus

Il bonus può essere richiesto da famiglie con figli al di sotto dei 12 anni al 5 marzo 2020, a meno di gravi disabilità (in quel caso non c’è limite d’età). Non possono accedere all’agevolazione le famiglie in cui uno dei genitori sia disoccupato o comunque non lavoratore (perché il bonus, lo ricordiamo, ha lo scopo di aiutare i genitori impegnati con il lavoro) né beneficiario di altre forme di sostegno al reddito come Naspi e indennità di mobilità. Nessun limite, invece, in caso di impegno lavorativo svolto in modalità smart working.

Come rchiedere il bonus

Il bonus può essere richiesto da un solo genitore e potrà essere utilizzato tramite il Libretto Famiglia.

Ecco la procedura:  è necessario entrare nell’area dedicata del sito dell’Inps, inserire il proprio codice fiscale ed essere in possesso di una delle seguenti credenziali:

• Pin ordinario o dispositivo rilasciato dall’Inps;
• Spid di livello 2 o superiore;
• Carta di identità elettronica 3.0 (Cie);
• Carta nazionale dei servizi (Cns).

Per inviare la domanda saranno poi richiesti i dati anagrafici dei genitori e del bambino o della bambina, il tipo di lavoro svolto dal genitore che inoltra la domanda e l’importo richiesto, in multipli di 10 euro.

Se i genitori sono affidatari e se il minore è disabile, vanno inseriti anche i documenti necessari per la conferma. L’esito della domanda è comunicato via sms, per email o tramite pec.

Come usare il bonus

Ecco la procedura da seguire per poter usare il bonus: una volta ricevuto, è necessario che il genitore che ha fatto domanda si registri sul sito dell’Inps come utilizzatore del Libretto Famiglia e dunque come prestatore del servizio. Il genitore potrà dunque prendere possesso del bonus e inserire le attività svolte per le quali è richiesto il sostegno, insieme nome, cognome e codice fiscale dei baby sitter (anche zii, nonni o altri parenti non conviventi) che dovranno a loro volta accreditarsi.

Ricordiamo che una volta erogato, è necessario prendere possesso del bonus entro 15 giorni dalla comunicazione, pena la perdita della cifra.

Al termine di tutti i passaggi, l’Inps provvederà ad erogare direttamente sull’Iban indicato dal prestatore.

Più letti

“Ideali e concretezza, combatteremo per una nuova politica”. La risposta di Zingaretti alle sardine

Caro Mattia,in primo luogo grazie per il tuo ennesimo contributo. Il sentimento di insoddisfazione verso la politica italiana attraversa anche tutti noi....

Perché la questione di genere deve essere centrale nel Recovery Plan

Ripresa e resilienza sono le due parole scelte per segnare la risposta europea alla crisi generata dalla pandemia ancora in corso, e...

Arriva il bonus per i pagamenti elettronici. Ecco come funziona

Da quanto tempo sentite dire che l'Italia è il Paese in Europa con il più alto tasso di evasione fiscale? Eppure nulla...

Tutti pazzi per Iacopo

Quando ci siamo sentiti la prima volta, nel mese di agosto, Iacopo Melio era un personaggio che conoscevano ancora in pochi. Chi...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Impoliticamente? Moravia, trent’anni dopo

«Per conto mio, l´impegno ossia il cosiddetto engagement non è questione di necessità esterna, per cui, in determinate circostanze, lo scrittore deve cessare di...

“Il futuro dell’arte, della cultura, della società e della mia Toscana”. A colloquio con David Riondino

Le donne e gli uomini di cultura sono coloro che, forse più di altri, sono in grado di percepire lo stato di...

“Il deserto sociale dei nostri ragazzi si combatte con la cultura”. Parla il Pojana, Andrea Pennacchi

"Stasera porto Pojana alla Festa dell'unità". Così scriveva su Twitter, mentre viaggiava da Trento a Modena in questa sua "estate molto movimentata"...

“Canto i grandi per contrastare il populismo dilagante”. Intervista a Neri Marcorè

Cantante, imitatore, attore: abbiamo imparato a conoscere Neri Marcorè ed apprezzare la sua capacità di trasformista negli anni. E ora, dopo il...

Quella foto è già storia. L’Nba cambia il rapporto tra politica e sport

"Non devi mai avere paura di quello che fai se sai di essere nel giusto". Forse hanno pensato a questa potentissima frase...