venerdì 22 Gennaio 2021

La strada è ancora lunga ma con il vaccino abbiamo un’arma in più
L

Ieri pomeriggio mi arriva questo Whatsapp da un collega. E poi altri ancora, fino a tarda sera da altri colleghi di Milano. Solo questa foto. Niente testo. Le parole questa volta non servono.
Con tanti colleghi coinvolti in questa pandemia per mesi ci siamo scambiati messaggi.
Messaggi di “come va e come stai”
Messaggi di situazioni ingestibili.
Messaggi di tamponi e di colleghi malati.
Messaggi di dolore, fatica e sofferenza.
Messaggi di rabbia, impotenza e rassegnazione.
Messaggi di “non si molla un cazzo” e “non ce la facciamo più”
Messaggi di frustrazione e solitudine.
Ma da ieri cominciano ad arrivarmi questi messaggi che fanno bene al cuore e sono il miglior regalo di Natale che potessi ricevere. La battaglia non è finita.
Ci aspettano ancora dei mesi difficili.
Ma tra pochi giorni avremo un’arma efficace per combattere questo virus. La strada è ancora lunga. Ma tutti non dobbiamo mollare ora.
Lo dobbiamo ai morti e alle loro famiglie.
Lo dobbiamo a chi é sopravvissuto e a chi ha perso tanto in questa pandemia.
Non sono un fan del Natale ma quest’anno faccio un’eccezione.
Auguro un Buon natale a tutti. E soprattutto buon vaccino a tutti, spero nel più breve tempo possibile.
———————

Più letti

Cent’anni fa nasceva il Pci. Fondatore della Repubblica

Siamo a cent’anni dalla fondazione del Pci. Nel 1921 iniziò una lunga storia che attraversò il ‘900, con i suoi picchi e le sue...

I cento, resistenti, anni di Marisa Rodano. L’intervista a Radio Immagina (AUDIO)

“Ricca, piena di cose e molto varia”. Così ha descritto la sua vita, e come darle torto? Marisa Rodano oggi, 21 gennaio 2021, compie...

Buon compleanno Marisa, 100 anni dedicati alle donne

Buon compleanno Marisa, esistono date che hanno segnato grandi inizi nella storia del nostro Paese. Date che nutrono il nostro pensiero, il nostro sentire, che...

21 gennaio 1921-2021. Le lezioni della storia della Sinistra

“L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari" - Antonio Gramsci, L'Ordine Nuovo, 11 marzo 1921,...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Ecosistema della menzogna e crisi delle democrazie

Dovremmo essere sorpresi della sorpresa. L’assalto al Campidoglio non è il colpo di stato, è un esito di un vero colpo di stato iniziato...

Tra zolfo e inchiostro, a ciascuno il suo maestro

«Considero il potere, non già alcunché di diabolico, ma di ottuso e avversario della vera libertà dell’uomo. Sono tuttavia indotto a lottare perché, all’interno...

Una mascherina sospesa per aiutare i più poveri: l’iniziativa degli Avvocati di strada

È lo studio legale associato più grande di Italia. Con 55 sedi in diverse città del Paese e oltre 1.000 avvocati volontari, l’associazione nazionale Avvocato...

Il fenomeno No Vax figlio di un problema culturale

Il 2020 sarà ricordato come l’anno delle contraddizioni oltre che del Covid19; l’anno in cui si passava dal “chiudete tutto” all’”aprite tutto” in un...

Il fallimento del ‘modello svedese’, tormentone dei negazionisti

Per mesi i negazionisti ci hanno detto che il 'modello svedese' era la soluzione. E in effetti noi tutti lo guardavamo con un misto...