lunedì 25 Ottobre 2021

La strada è ancora lunga ma con il vaccino abbiamo un’arma in più
L

Ieri pomeriggio mi arriva questo Whatsapp da un collega. E poi altri ancora, fino a tarda sera da altri colleghi di Milano. Solo questa foto. Niente testo. Le parole questa volta non servono.
Con tanti colleghi coinvolti in questa pandemia per mesi ci siamo scambiati messaggi.
Messaggi di “come va e come stai”
Messaggi di situazioni ingestibili.
Messaggi di tamponi e di colleghi malati.
Messaggi di dolore, fatica e sofferenza.
Messaggi di rabbia, impotenza e rassegnazione.
Messaggi di “non si molla un cazzo” e “non ce la facciamo più”
Messaggi di frustrazione e solitudine.
Ma da ieri cominciano ad arrivarmi questi messaggi che fanno bene al cuore e sono il miglior regalo di Natale che potessi ricevere. La battaglia non è finita.
Ci aspettano ancora dei mesi difficili.
Ma tra pochi giorni avremo un’arma efficace per combattere questo virus. La strada è ancora lunga. Ma tutti non dobbiamo mollare ora.
Lo dobbiamo ai morti e alle loro famiglie.
Lo dobbiamo a chi é sopravvissuto e a chi ha perso tanto in questa pandemia.
Non sono un fan del Natale ma quest’anno faccio un’eccezione.
Auguro un Buon natale a tutti. E soprattutto buon vaccino a tutti, spero nel più breve tempo possibile.
———————

Più letti

spot_img

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

spot_img