lunedì 6 Luglio 2020

Al via i Dialoghi sul cambiamento, per una nuova partenza
A

Iniziano oggi i Dialoghi sul cambiamento. Talk, riflessioni, interviste e discussioni sulla grande trasformazione che stiamo vivendo. Appuntamenti tutti trasmessi in digitale, che coinvolgeranno personalità della politica, della cultura, del sociale.

Lo stiamo sentendo da tantissime fonti, anche molto diverse tra loro: il futuro sarà molto differente da come l’avremmo immaginato anche solo qualche mese fa. L’emergenza Covid-19 ha stravolto, globalmente, numerosi paradigmi e certezze cui tutti eravamo abituati e forse assuefatti.

Siamo dentro una stagione di grandi trasformazioni sociali, culturali, economiche. Trasformazioni che certamente spaventano, perché generati dalla più grande crisi sanitaria ed economica degli ultimi decenni. Trasformazioni che, però, contemporaneamente, offrono l’opportunità di ripensare completamente il modello di sviluppo.

Ecco perché li abbiamo chiamati Dialoghi sul cambiamento: non solo per mettere a fuoco la fotografia di un’inevitabile trasformazione, ma perché in questo cambiamento inevitabile vediamo anche la necessità di immaginare un futuro diverso. Una nuova partenza, più che una ripartenza.

Il primo appuntamento, oggi alle ore 19, con Carlotta Sami, portavoce dell’unhcr.

Buona visione.

Più letti

Verso gli Stati Popolari, Gianni Cuperlo dialoga con Aboubakar Soumahoro

La pandemia sta provocando la peggiore recessione economica della nostra storia e sta colpendo soprattutto donne e giovani, avendo messo in ginocchio...

Incentivi per auto Euro 6, voucher per viaggi ed ecobonus. Tutte le novità del dl Rilancio

Via libera della Commissione Bilancio della Camera alla modifica del superbonus al 110%. L’incentivo per garantire l’efficientamento energetico si allarga: si potrà...

A proposito di semplificazioni: come governare le trasformazioni sottraendole ai poteri criminali

Nello Stato di diritto, che non riconosce poteri al di fuori o al di sopra della legge, legalità e trasparenza della azione...

Perché oggi serve una cultura dell’arte pubblica più accessibile e diffusa

Il dibattitto intorno al concetto di "arte pubblica" non nasce certo oggi. Da molto tempo e a più riprese artisti, esperti di...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Sport significa inclusione e coesione, diamo alle associazioni gli strumenti che meritano

Una scelta importante, in un momento di forte attenzione per tutto il mondo sportivo. Come PD vogliamo sottolineare l’importanza dello sport, ricordando...

‘Bonus vacanze’ da oggi al via: come si ottiene e a chi spetta

Come stabilito nel decreto rilancio, da oggi primo luglio scatta la possibilità per gli italiani di richiedere il 'Bonus vacanze'. Un'iniziativa che...

La scrittura per evadere dai social e dal ‘cattivismo’. La lezione di Francesco Trento

Il Coronavirus ci ha bloccato in casa 2 mesi. Un tempo lunghissimo che ci ha costretto a rivedere le nostre priorità ma anche...

Il design della distanza

Tratto da Covid and the City. Le città che saremo, serie POST sulle città dopo il coronavirus. Domande, appunti, proposte concrete. Saremo...

Lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, che fare (ora)?

La crisi funziona sempre come un amplificatore delle disfunzionalità di sistema. Il trauma interrompe il tessuto della quotidianità e della “normalità”, ma...