giovedì 2 Luglio 2020

Terzo settore, le risposte sono arrivate
T

I decreti Cura Italia e Liquidità avevano lasciato l’amaro in bocca ai soggetti di terzo settore. Ora, con il decreto Rilancio, le risposte sono arrivate. E in modo chiaro. Lo conferma la portavoce del Forum nazionale del terzo settore Claudia Fiaschi: siamo di fronte a “una manovra che apprezziamo e che accoglie la maggior parte delle richieste avanzate. Potremo contare su una serie di aiuti che daranno ossigeno alle nostre organizzazioni e le aiuteranno ad impostare la fase di ricostruzione post emergenza”.

Tra le misure adottate ci sono il credito d’imposta per i canoni di locazione, l’adeguamento dei luoghi di lavoro e la loro sanificazione; i contributi per la sicurezza e i dispositivi di protezione; il sostegno alla liquidità e l’incremento del fondo per gli enti del terzo settore non imprenditoriali: l’accelerazione del riparto del cinque per mille; il sostegno rafforzato nelle regioni del Mezzogiorno; la garanzia dei pagamenti dei servizi diurni temporaneamente sospesi e trasformati in altra forma.

A questi provvedimenti vanno poi aggiunti gli interventi settoriali, che potenziano i servizi offerti dalle stesse organizzazioni nonprofit. Ci si riferisce ai vari fondi a favore delle persone anziane o disabili, al finanziamento dei centri estivi e delle iniziative di contrasto alla povertà educativa, al bonus baby sitter spendibile anche per i servizi diurni territoriali. Anche le misure adottate per la promozione delle attività sportive, culturali e turistiche avranno un impatto favorevole per gli enti del terzo settore.

C’è da essere soddisfatti del risultato finale, peraltro doveroso. L’Italia non può infatti permettersi di intaccare il suo grande capitale sociale: quello delle persone e delle comunità che si attivano con generosità per promuovere l’interesse generale.


Stefano Lepri è responsabile Terzo Settore nella segreteria nazionale del Partito Democratico

Più letti

“Omotransfobia e misoginia, una legge per ridurre le disuguaglianze”. Parla Alessandro Zan

Nell’Unione europea tutti i grandi Paesi hanno leggi che tutelano le persone dall’odio legato all’orientamento sessuale e all’identità di genere. Tutti tranne...

Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori. Ed è solo il primo passo

https://youtu.be/ubJRs5qctm8 Oggi è un giorno importante perché entra in vigore una delle misure più significative che il...

Il nuovo Mes un risultato da rivendicare, per l’intero governo. Parla Nicola Oddati

Il taglio del cuneo fiscale inserito nell’ultima Legge di Bilancio in vigore da oggi, che significherà 100 euro in più in busta...

In Puglia una lista di amministratori locali per una nuova alba politica

È inutile girarci intorno: il terreno dei personalismi, dei cambi di casacca, delle individualità ha cancellato il confronto delle idee e dei...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

‘Bonus vacanze’ da oggi al via: come si ottiene e a chi spetta

Come stabilito nel decreto rilancio, da oggi primo luglio scatta la possibilità per gli italiani di richiedere il 'Bonus vacanze'. Un'iniziativa che...

La scrittura per evadere dai social e dal ‘cattivismo’. La lezione di Francesco Trento

Il Coronavirus ci ha bloccato in casa 2 mesi. Un tempo lunghissimo che ci ha costretto a rivedere le nostre priorità ma anche...

Il design della distanza

Tratto da Covid and the City. Le città che saremo, serie POST sulle città dopo il coronavirus. Domande, appunti, proposte concrete. Saremo...

Lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, che fare (ora)?

La crisi funziona sempre come un amplificatore delle disfunzionalità di sistema. Il trauma interrompe il tessuto della quotidianità e della “normalità”, ma...

Street Art, un nuovo Rinascimento. Se non in Italia, dove?

Negli ultimi anni il fenomeno della street art è diventato di dominio mondiale. Quelli che in un tempo, ormai lontano, venivano definitivi...