mercoledì 2 Dicembre 2020

Lo Stato è questo, grazie presidente Mattarella
L

Qualche giorno fa è venuto a mancare, a soli 61 anni, il dott. Salvatore Ingiulla. Uno dei medici sul fronte anti-Covid-19.

La figlia Elena, che non è neanche riuscita a salutarlo, ha allora fatto una cosa: si è sfogata con Sergio Mattarella. O meglio, gli ha scritto una piccola lettera dal sito del Quirinale. Un gesto fatto senza pretese, d’impulso diciamo. Una lettera sul padre, sull’amore che li univa.

Una lettera che è stata però così toccante da aver avuto un esito: Sergio Mattarella l’ha chiamata. Si sono parlati, lei, in lutto per il padre, e lui, che quel dolore lo conosce bene. E proprio questo il Presidente, oltre a rassicurarla, le ha detto che è vero, il dolore non passerà mai. Non passa mai il dolore per aver perso qualcuno che amavi. Ma che bisogna andare avanti. Bisogna lottare, costruirsi un futuro. Anche per onorare la memoria di chi abbiamo amato. Un qualcosa, questo, che il Presidente della Repubblica sa purtroppo bene, data la sua storia.

Lo Stato è allora questo.

Questo che si fa sentire vicino alle persone. Che non lascia indietro nessuno. Che sa parlarci come farebbe un padre, una madre. Che non si tira indietro per condividere con noi gioia o, come in questo caso, dolore.

Allora grazie, Presidente.

Grazie per averci mostrato, nuovamente, il volto di questo Stato.

E anche da parte nostra, un grandissimo abbraccio ad Elena.
Nessuno dimenticherà tuo padre. Per niente al mondo.

Più letti

La legge sul divorzio compie 50 anni. Diede il via alla rivoluzione dei diritti

Il 1º dicembre 1970 il divorzio venne introdotto nell'ordinamento giuridico italiano. Cinquant'anni da quel primo dicembre 1970 quando il Parlamento diede il via libera alla 'Disciplina...

Cybersecurity: non la trama di un film di fantascienza, ma una impellente necessità

La cybersecurity non è più soltanto una questione da addetti ai lavori, né la trama di un film di fantascienza. Proprio per questo, credo...

La sfida per la legalità riparte dai ‘boschi’: ecco come Troina ha vinto il Premio Comuni virtuosi 2020

Rispetto all’antica e originaria vocazione, che li vedeva in prima linea soprattutto nella gestione dei servizi fondamentali per i cittadini, oggi gli enti locali sono...

La transizione energetica deve passare anche dall’ascolto dei territori

Si sente molto parlare di transizione energetica.  L’Europa vuole fermare il cambiamento climatico tagliando le emissioni di gas serra in modo radicale e va...

Articoli correlati

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

La sfida per la legalità riparte dai ‘boschi’: ecco come Troina ha vinto il Premio Comuni virtuosi 2020

Rispetto all’antica e originaria vocazione, che li vedeva in prima linea soprattutto nella gestione dei servizi fondamentali per i cittadini, oggi gli enti locali sono...

“Il Jazz per salvare i ragazzi, anche dal Covid”. L’idea di Massimo Nunzi, trombettista e inventore del GiocaJazz

Il suo primo incontro con la musica non è stato dei più felici. Il suo primo maestro di Conservatorio non ha riconosciuto il suo...

Non dipende da lei. Dipende da Noi

C'è un'enorme questione maschile che ci impedisce di vedere. Che ci impedisce di capire che il problema non è il rapporto tra le donne e...

Il primo antidoto contro la violenza è la parità in tutti i settori

La Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Layen ha più volte affermato che "la parità di genere è un principio fondamentale dell'Unione Europea,...

“Essere complottista è facile, ti semplifica la vita. Ecco perché è così complicato uscirne”. Parla Emilio Mola

Assalti alle autoambulanze e video girati negli ospedali per testimoniare che "non ce n'è coviddi" ma anche la setta digitale QAnon e le teorie...