mercoledì 30 Settembre 2020

La centralità delle Aree Interne nel rilancio del Mezzogiorno e del Paese

Il nostro Paese è fatto di meravigliose zone costiere che vanno assolutamente curate e tutelate, ma non si può ignorare lo straordinario valore aggiunto rappresentato dalle aree interne. Parlo da irpino, da assessore di un piccolo comune, Aiello del Sabato, da 29enne che ama la propria terra e non si rassegna all’idea che le opportunità esistano soltanto lontano da qui.

Le aree interne, troppo spesso, ingiustamente ai margini delle strategie di sviluppo, sono soggette ad un significativo spopolamento, non riuscendo a tenere il passo della crescita delle aree costiere e metropolitane, e, con la riduzione continua della densità demografica, vivono la paralisi della propria routine.
Le nostre comunità stanno dimostrando, in questa fase emergenziale legata al Covid-19, di essere un vero e proprio modello di organizzazione sociale che si basa sulla solidarietà, sulla condivisione, sulla determinazione e sulla forza delle idee. L’unico distanziamento che viviamo è quello fisico.

La politica ha il dovere di porre la giusta attenzione nei confronti delle aree interne indirizzando ingenti investimenti su infrastrutture materiali e digitali, sui collegamenti tra i comuni e con le città capoluogo e, facendo un focus sulle realtà del Mezzogiorno d’Italia, sul lavoro, partendo dalla lotta serrata al “lavoro nero”, tracciandolo comune per comune e fornendo risorse alle imprese finalizzate ad assunzione di tanti invisibili. A tal proposito, è motivo di orgoglio per tutta la comunità democratica il lavoro del Governo, nella persona del Ministro Peppe Provenzano, in tema di regolarizzazione degli invisibili e, attraverso le prime misure relative al Piano Sud, di rilancio del Mezzogiorno. Starà alla capacità di coordinamento e di ascolto del nostro Partito Democratico, che ha il ruolo di dialogare con gli amministratori locali per fornire l’indirizzo da seguire, tracciare la linea per un piano di sviluppo che vada in questa direzione.

Questa la traduzione del pensiero e dell’impegno di tanti amministratori, militanti, segretari di circolo e rappresentanti istituzionali del PD Irpino. Questa la via maestra per dare una chance alle nostre terre, al Sud e al Paese!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome