mercoledì 30 Settembre 2020

Perché, oggi, dovremmo usare tutti ‘Immuni’
P

Per il Massachusetts Institute of Technology la app Immuni adottata dal Governo italiano è tra le migliore al mondo per il tracciamento dei contagi di Covid 19 ma in Italia è ancora circondata da scetticismo e snobismo ‘all’amatriciana’.
Abbiamo quindi una app ottima, sicura, che ci avvisa in maniera riservata se nei 14 giorni precedenti una persona che ci è stata vicino ha successivamente scoperto di aver contratto il Covid-19 e nonostante tutto solo 5 milioni di italiani l’hanno scaricata.

Il tracciamento è basato su tecnologia Bluetooth e quindi non utilizza i dati di geolocalizzazione. L’app inoltre non raccoglie alcun dato identificativo dell’utente, come nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono o indirizzo email. A comunicare sono soltanto gli smartphone delle persone, grazie al continuo segnale Bluetooth emesso dall’app. In questo modo ogni smartphone registra la prossimità fra due utenti, tenendo traccia del contatto e della durata dello stesso direttamente nella memoria del telefono. Di fatto nessun dato sensibile viene raccolto, eventuali informazioni che l’utente sceglierà di condividere sul server saranno gestiti dal Ministero della Salute e cancellati entro il 31 dicembre 2020.

Una notifica avvisa chi è entrato in contatto con qualcuno risultato positivo ai test, dandogli così la possibilità di effettuare test e tampone entro 48 ore e a sua volta e adottare eventualmente le misure di precauzione per contenere il diffondersi del virus. Quando viene riscontrato un nuovo caso positivo da parte di ospedali o Asl, gli operatori, dietro consenso della persona contagiata, potranno inserire un codice nel sistema che invierà una notifica agli utenti con i quali quella persona è entrata in contatto.

L’app da sola non contiene il virus e non può impedire che i contagi aumentino, è uno strumento che, dovendo convivere con il virus, ci permette di identificarlo, tutelando i tuoi familiari e le persone con cui sei in contatto.

Più letti

“Sprecare sempre meno cibo: il futuro passa da qui”. Colloquio con Andrea Segrè

Oggi si celebra la prima giornata internazionale della Consapevolezza sulle perdite e gli sprechi alimentari, istituita a fine 2019 dalle Nazioni Unite.

“Ideali e concretezza, combatteremo per una nuova politica”. La risposta di Zingaretti alle sardine

Caro Mattia,in primo luogo grazie per il tuo ennesimo contributo. Il sentimento di insoddisfazione verso la politica italiana attraversa anche tutti noi....

Perché la questione di genere deve essere centrale nel Recovery Plan

Ripresa e resilienza sono le due parole scelte per segnare la risposta europea alla crisi generata dalla pandemia ancora in corso, e...

Arriva il bonus per i pagamenti elettronici. Ecco come funziona

Da quanto tempo sentite dire che l'Italia è il Paese in Europa con il più alto tasso di evasione fiscale? Eppure nulla...

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome

Magazine

Impoliticamente? Moravia, trent’anni dopo

«Per conto mio, l´impegno ossia il cosiddetto engagement non è questione di necessità esterna, per cui, in determinate circostanze, lo scrittore deve cessare di...

“Il futuro dell’arte, della cultura, della società e della mia Toscana”. A colloquio con David Riondino

Le donne e gli uomini di cultura sono coloro che, forse più di altri, sono in grado di percepire lo stato di...

“Il deserto sociale dei nostri ragazzi si combatte con la cultura”. Parla il Pojana, Andrea Pennacchi

"Stasera porto Pojana alla Festa dell'unità". Così scriveva su Twitter, mentre viaggiava da Trento a Modena in questa sua "estate molto movimentata"...

“Canto i grandi per contrastare il populismo dilagante”. Intervista a Neri Marcorè

Cantante, imitatore, attore: abbiamo imparato a conoscere Neri Marcorè ed apprezzare la sua capacità di trasformista negli anni. E ora, dopo il...

Quella foto è già storia. L’Nba cambia il rapporto tra politica e sport

"Non devi mai avere paura di quello che fai se sai di essere nel giusto". Forse hanno pensato a questa potentissima frase...