lunedì 28 Settembre 2020

Idee e partecipazione. Il grande valore dei circoli territoriali

Oggi il partito ha bisogno di persone che si dedichino ad esso corpo e anima. La missione dei segretari non deve essere e non può essere quella di far sopravvivere il Partito Democratico.

Occorrono idee chiare, proposte definite. Posizioni non negoziabili sui diritti. Siamo il Partito Democratico, una comunità di donne, di uomini e di giovani, viva e vitale: non siamo un partito di ruota. Possiamo e dobbiamo essere orgogliosi dei nostri amministratori territoriali, dai governatori delle regioni ai sindaci ai tanti amministratori che sanno governare, che lo hanno dimostrato nel tempo e non ultimo affrontando questa pandemia. Senza se e senza ma si devono ascoltare i territori, partendo dai piccoli comuni fino alle realtà metropolitane. Siamo orgogliosi, camminiamo a testa alta. E magari litighiamo meno.

Sui territori, soprattutto nelle piccole realtà, la politica si fa ancora tra le persone. Nelle sezioni ci sono militanti, giovani e storici, che portano alto il nome del Partito Democratico.

Io vengo da uno di quei piccoli comuni, di quelle realtà dove la politica si fa guardando negli occhi le persone, perché sono le persone a conferirci l’idea di partito e a fare in modo che questo partito resti in piedi.

A Grottolella un anno fa con orgoglio abbiamo presentato una lista di partito, e questo ci permette tutti i giorni di essere il riferimento di molti. E il merito se oggi molte più persone entrano nella sede del PD, è di quelle giovani donne che hanno risposto ai vari veti posti “ noi siamo il Partito Democratico, abbiamo lottato e portato avanti battaglie su posizioni politiche. E ci saremo”. E oggi siamo li, in consiglio comunale a parlare, a tutelare e proporre senza cedere di un millimetro sui diritti dei cittadini.

Ricordatevi di quando eravate giovani, giovanissimi, ambiziosi. Quando immaginavate  discussioni su temi seri, quando le lotte erano per le ideologie. Quando immaginavate programmi e mettevate per iscritto documenti programmatici per gli operai, per le famiglie, per la sanità, per la scuola, per il sociale. Ricordatevi di quando lo facevate nelle sezioni di partito, seduti su sedie di plastica.
Dobbiamo avanzare proposte realizzabili con una visione comune di ampio respiro, perché siamo noi il partito di centrosinistra, è questo che ci differenzia e che deve differenziarci.

Il nostro lavoro, i contributi di ogni circolo avranno un senso se alle parole seguiranno le prospettive, seguirà impegno e presenza. Determinazione. È giunto il tempo delle risposte. Siamo stati partito di governo, lo siamo nuovamente. Quello che dobbiamo sempre conservare è la nostra identità. È il carattere temporale delle scelte che ci permette di ragionare, per migliorare e ricostruire.

Ricostruire non in un’ottica di ribellione ma di rivoluzione. Riscoprire il senso di un impegno dove ti ritrovi accanto alle persone: ne davanti, ne dietro. E lo si fa insieme.

Adriana Guerriero è Segretaria di Circolo del Partito Democratico di Grottolella (Av)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci il tuo nome