domenica 29 Novembre 2020

Non è tempo per scontri ma serve trovare equilibrio per sconfiggere insieme il virus

All’Ospedale di Niguarda, uno dei più grandi e importanti di Milano e non solo, è stato trovato un lanciarazzi. Al momento, le indagini su quello che è stato definito “un gesto dimostrativo” sono in corso e non è arrivata ancora nessuna rivendicazione.

L’evento preoccupa i lavoratori dell’ospedale, le forze dell’ordine e preoccupa noi cittadini perché, come in diversi hanno fatto notare, si inserisce in un clima già segnato da tensioni contro gli operatori sanitari che sta montando e che a Milano ha già avuto sfogo nella vandalizzazione del murales dedicato a infermieri e medici vicino all’Ospedale Sacco.

Come Circolo PD Rigoldi, situato nel quartiere di Niguarda a Milano, a pochi passi dall’ospedale, esprimiamo la nostra solidarietà ai lavoratori dell’Ospedale stesso, con particolare attenzione a tutti coloro che sono impegnati nella cura dei malati e intenti a fronteggiare l’emergenza Covid.

L’Ospedale è da sempre un presidio importante per il nostro territorio e non solo; luogo di professionalità, cura e dove si incontrano storie di dolore, di speranza e di umanità, che in questi mesi sta subendo forti pressioni a causa della difficile situazione sanitaria e certamente merita l’attenzione e il sostegno da parte di tutti.

Troviamo, dunque, grave quanto accaduto e auspichiamo che venga fatta piena luce sull’episodio ma, soprattutto, che si possa rasserenare il clima affinché non si verifichino mai più simili episodi.

Siamo consapevoli della drammatica situazione economica e sociale in cui versano moltissimi cittadini e al contempo siamo certi della necessità di mantenere tutte le cautele necessarie a contenere la diffusione dei contagi da Covid che, proprio nel quartiere di Niguarda e in quelli qui vicini, ha prodotto esiti tragici in tante famiglie.

Non è, quindi, tempo per scontri ma serve trovare equilibrio: nessuno ha la bacchetta magica per sconfiggere il virus ma ciascuno può fare la propria parte, in sintonia con gli altri. In questa difficile situazione, un ruolo importante lo stanno svolgendo i medici, gli infermieri e gli operatori che si occupano di assistere e curare tanti cittadini, anche qui a Niguarda, e a loro va la nostra vicinanza e il nostro sostegno affinché possano continuare a farlo al meglio.


Diana Comari è la Segretaria Circolo PD Rigoldi – Niguarda

Non è tempo per scontri ma serve trovare equilibrio per sconfiggere insieme il virus

All’Ospedale di Niguarda, uno dei più grandi e importanti di Milano e non solo, è stato trovato un lanciarazzi. Al momento, le indagini su...

Come si frena la guerriglia urbana che distrugge

''Il punto è che tanta insofferenza e disperazione - la prima è figlia della seconda - , non possono essere minimizzate seppellendole tra la...

Il Seveso e quelle acque inquinanti che offendono Milano

È una giusta aspirazione che le acque di tutti fiumi siano pulite e non inquinanti ma è risaputo che nel torrente Seveso...

Tutta l’ipocrisia dell’odio razzista. E Black Lives Matter è già un ricordo

Black Lives Matter in Italia è durato lo stesso tempo di cottura di un povero gatto.È bastato un gatto morto per far...

Basta odio in rete, mettiamo in pratica il manifesto della comunicazione non ostile

Mi sembra di navigare tra gli ultras delle varie tifoserie. Si sparge veleno come se piovesse. L'argomento del momento è il rientro...

Covid-19 e 5G, solo l’ultimo delirio del complottismo

Bill Gates stimola la fantasia dei più audaci e ridicoli dietrologi perfino più di un'altra panzana fra le più spinte degli ultimi...